Kroos ha festeggiato in Spagna: “Che non manchi un minuto di più”.

Toni Kroos è tornato, il Real Madrid vince: Con il suo obiettivo decisivo nel Clasico, il regista recentemente retrocesso si è dimostrato una risorsa inestimabile per la Famiglia Reale.

L’impressionante resurrezione di Toni Kroos solo non ha strappato Cristiano Ronaldo dalla sua sede. Quando il regista tedesco del Real Madrid ha sfilettato la difesa dell’FC Barcelona con un passaggio mortale e ha praticamente deciso il clásico, l’intero Estadio Santiago Bernabeu era in piedi.

Solo CR7 è rimasto nel suo posto VIP e ha applaudito brevemente e allegramente. Anche se l’ex superstar di Ral era tornata per la prima volta dalla sua partenza nel 2018, ha lasciato le luci della ribalta ai Kroos recentemente retrocessi.

Dopo la vittoria dei madrileni per 2-0 (0-0) sui loro arcirivali, che Real ha rovesciato dalla cima del tavolo, il giornale sportivo spagnolo “Marca” ha esortato con forza: “Questo Kroos non deve mancare un minuto di più. Un chiaro messaggio al Real coach Zinédine Zidane, che aveva lasciato in panchina il giocatore della nazionale per altri 90 minuti in un pareggio 2-1 con il Manchester City in Champions League degli ultimi 16 anni.