18 club della Premier League si coalizzano contro il Newcastle

Una riunione segreta dei club della Premier League si è conclusa lunedì sera con l’adattamento di una regola rivolta principalmente al Newcastle United.

La Premier League aveva approvato l’acquisizione saudita del Newcastle United con lo sgomento di molti dei suoi membri, ora sembra che la competizione stia cercando almeno di rendere la vita il più difficile possibile al nuovo “big player”.

Una riunione segreta dei club della Premier League si è conclusa lunedì sera con l’adeguamento di una regola che è diretta principalmente contro il Newcastle United.

La Premier League aveva approvato l’acquisizione saudita del Newcastle United, con lo sgomento di molti dei suoi membri, e ora la concorrenza sembra cercare almeno di rendere la vita il più difficile possibile al nuovo “big player”.

In una riunione segreta di tutti i 20 club lunedì, secondo il Guardian, la netta maggioranza ha votato per un cambiamento temporaneo del regolamento. Secondo questo cambiamento, ai club è ora vietato firmare contratti di sponsorizzazione con aziende che sono legate ai loro proprietari.

Questo è praticamente per evitare che il Newcastle usi anche le sue nuove connessioni saudite per generare reddito da sponsorizzazione e quindi ottenere un vantaggio nel Fair Play Finanziario. Accuse simili sono state fatte in passato contro il Manchester City, il cui sponsor principale è la compagnia aerea di Abu Dhabi, l’emirato sotto la cui influenza sono i campioni in carica.

Il ManCity è stato l’unico club oltre al Newcastle a non votare a favore della nuova regola, che entrerà in vigore per un mese e sarà rivista da un gruppo di lavoro per renderla permanente. Si dice che Newcastle lo consideri anticoncorrenziale e illegale.